Stampa 



Origine della strega

Così come la fata è il frutto del bacio dell'angelo alla donna terrena, la strega è il prodotto dell'unione del demonio con la figlia dell'uomo, ma, anche in Romandìola, circola la leggenda dell'altra moglie di Adamo che, la voce popolare, chiamò Lili (Lilith, la strega). Secondo l'antica tradizione, Lilith abbandonò il paradiso terrestre, provocando l'ira di Dio, che la maledisse e diede ad Adamo una seconda moglie: Eva, la quale, in definitiva, non si comportò meglio della prima.
Lilith giurò di vendicarsi sulla progenie di Adamo, allora Dio la fece inseguire da tre angeli, che la raggiunsero sulle rive del Mar Rosso; i loro nomi erano: Sanoi, Sansanoi e Sammagalaph. Allora Lilith promise loro che avrebbe rispettato la prole dell'uomo, ogni qualvolta avesse trovato, presso la culla, loro stessi, o la loro immagine. Questa, per sommi capi, è la leggenda ebraica, condivisa, con varianti locali, da molti popoli, compreso quello dell'antica Romandìola.
I commenti cabalistici al Pentateuco, sono espliciti riguardo la creazione di Lilith: "Dio allora formò Lilith, la prima donna, così come aveva formato Adamo, ma usando sedimenti e sudiciume invece di polvere pura"; intendendo, forse così, creare un essere inferiore, anche se autonomo dallo stesso Adamo. I commenti ebraici al libro della Genesi affermano: "Da principio la creò, ma quando l'uomo la vide piena di saliva e di sangue se ne allontanò". Altri scritti rincarano la dose affermando che, Lilith sconvolse ancor più Adamo quando, giacendo sotto di lui nell'atto carnale, gli domandò di scambiarsi le posizioni, al rifiuto di Adamo, Lilith lo abbandonò.

precedente successivo

TORNA ALL'INDICE



Föl
é un opera rilasciata sotto licenza
Creative Commons 3.0 Unported License
Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

Licenza Creative Commons

Scarica gratuitamente il volume integrale in formato ".epub"

ATTENZIONE: SOLO PER CHI USA INTERNET EXPLORER UTILIZARE IL LINK SEGUENTE E DECOMPRIMERE IL FILE ZIPPATO UNA VOLTA SCARICATO

Scarica gratuitamente il volume integrale in formato ".epub"