Logo_del_sito



Dante Alighieri

Fra i fantasmi illustri della Romandìola, viene annoverato anche quello di Dante Alighieri. Si narra che alla morte del poeta, avvenuta come si sa a Ravenna, i figli Jacopo e Pietro, non trovarono gli ultimi tredici canti che mancavano per completare il "Paradiso", decisero di completarlo di loro pugno. Scontento, Dante apparve al figlio Pietro, indicandogli un punto del muro dove avrebbe potuto trovare ciò che cercava. Al tempo di Papa Leone X (de' Medici), dopo reiterate richieste in tal senso da parte dei fiorentini, venne ordinato che i resti di Dante, fossero resi alla sua città natale ma, quando gli incaricati scoprirono il sarcofago, lo trovarono vuoto. Era accaduto che, i frati francescani, avendo saputo dell'ordine del Papa, facendo un foro nella parete del loro convento, in corrispondenza del sarcofago, ne avevano trafugato il contenuto, erano sfuggite loro solo tre falangi dei piedi. Per molto tempo, venne messo tutto a tacere: sia l'ordine, che il mancato ritrovamento; mentre i frati mantennero tanto bene il segreto della nuova collocazione delle ossa, che se ne perse la memoria. Nel 1865 (sesto centenario della sua nascita), Dante apparve ad un ubriacone di nome Grillo; questi, aveva l'abitudine di pernottare nella vicina cappella di Braccioforte Tuttora esistente). Grillo, affermava di avere visto il fantasma del poeta, vestito di rosso, uscire da una porta murata della cappella di Braccioforte e passeggiare tre la cappella ed il vicino cimitero (che ora non c'è più). Nel corso di alcuni lavori nella stessa cappella, fu riaperta la porta murata ed il muratore, Pio Feletti, il 27 maggio 1865, ritrovò le ossa di Dante. Il 7 giugno dello stesso anno, fu riaperto il sarcofago e lo si trovò vuoto, ad eccezione delle tre falangi e di poche briciole, classificate come resti di alloro.

precedente successivo

TORNA ALL'INDICE



Föl
é un opera rilasciata sotto licenza
Creative Commons 3.0 Unported License
Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

Licenza Creative Commons

Scarica gratuitamente il volume integrale in formato ".epub"

ATTENZIONE: SOLO PER CHI USA INTERNET EXPLORER UTILIZARE IL LINK SEGUENTE E DECOMPRIMERE IL FILE ZIPPATO UNA VOLTA SCARICATO

Scarica gratuitamente il volume integrale in formato ".epub"

DataShack - Internet services